28.6.17

Quatar Pass par Arcisà

Terza mia gara del Piede d'Oro quest'anno, a casa, su strade e sentieri che ormai batto da una trentina d'anni... L'acquazzone della notte ha mietuto le sue vittime: alla partenza, quando ormai a smesso di piovere, siamo poco meno di 300 runners...



Partenza blanda, con l'Alan, aspettando il mitico tornante di Arcisate e il "per me ora, me lo sento, c'è una discesa" tanto per sdrammatizzare...
Il bosco, un su e giù che non ti lascia fiato, perché ad Arcisate è difficile trovare un chilometro di piano... Il discesone sui sassi e giù a rotta di collo... Ancora piano e si scherza con l'Elena sull'ennesima discesa, ah no... quella rampa delle ripetute in salita, anch'essa consumata nella preparazione dei 400 anni fa.
Il punto più alto di Arcisate, zona Moncucco o giù di li, con la presa della Lory, poi pista degli aeroplanini e giù a manetta verso il cimitero di Velmaio, dove c'e sempre l'amico Giorgio.
Salitone delle mele del Miotti e poi di nuovo in zona mirtilli di padre Albino. Qui la Lory si attacca, fatica, non molla e allora tira e molla come è successo tante altre volte, senza forzare, senza dargli l'impressione di essere tirata per il collo. Lei segue, testa bassa, ultimi km di discesa ed arriva anche il Lumi a darle sostegno.
Ultime centinaia di metri, siamo in un gruppone a sei, abbandono la compagnia, e lei dietro, ultima curva, quasi uno scontro per evitare la pozzanghera e rettilineo finale, lei vola e taglia il traguardo ed io dietro.


Voluta, capitata, studiata, poco importa: oggi insegnamento del Soxj, tramandato da papà Antonio: "in gara non c'è tempo per le amicizie, a pari condizioni si deve combattere fino all'ultimo e solo dopo la linea del traguardo si ritorna amici".
L'ultimo tassello è messo, quella cattiveria agonistica "positiva" che ti mancava: hai sverniciato il Soxj negli ultimi dieci metri dopo che ti ha tirato metà gara... ovviamente ti ho chiesto di rendermi il favore a Samarate e a Samarate io non correrò, farò servizio! Il mio lavoro è terminato, ora il futuro è tuo... Bionda guerriera, vai!

2 commenti: